• cavi elettrici


Verifica periodica

L’art. 4 del DPR 462/01 istituisce l’obbligo delle verifiche degli impianti elettrici (impianto di protezione dalle scariche atmosferiche, impianto di terra, impianto elettrico nei luoghi con pericolo di esplosione) da farsi con le seguenti periodicità:

    • 2 anni: nei cantieri
      nei locali adibiti ad uso medico
      negli ambienti a maggior rischio in caso di incendio
    • 5 anni: negli altri casi

Al termine della verifica viene redatto un verbale in formato digitale. Lo stesso, inviato via mail al datore di lavoro o al responsabile dell’impianto, deve essere conservato ed esibito a seguito di eventuale richiesta degli organi di vigilanza.
Per gli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione prima dell’attività di verifica periodica deve essere fatta l’omologazione dell’impianto. Questa è svolta dalle ASL o dall’ARPA competenti per territorio, le quali effettuano la prima verifica sulla conformità alla normativa vigente di tutti gli impianti denunciati. Dopo due anni si può procedere con le verifiche periodiche.
Le verifiche sono svolte da personale abilitato dal Ministero dello Sviluppo Economico e devono essere condotte con l’assistenza di personale qualificato messo a disposizione dal datore di lavoro/responsabile dell’impianto.
La periodicità della verifica è gestita da Triveneto attraverso un software gestionale specifico. Il cliente può monitorare l’attività attraverso un accesso on-line con le proprie credenziali. Dati di scadenza e documentazione tecnica prodotta sono disponibili in ogni momento.